Il progetto idraulico relativo alle “Opere Compensative” del Comune di Pesaro ha riguardato le Opere connesse all’ampliamento alla terza corsia dell’autostrada A14. In particolare Ingegneri Riuniti ha svolto la consulenza alla progettazione esecutiva dell’idraulica di piattaforma e della risoluzione delle interferenze idrografiche di cinque interventi. I tratti di viabilità oggetto dell’attività sono denominati: “Bretella di Adduzione Ovest”, “Bretella di Santa Veneranda”, “Potenziamento Interquartieri”, “Potenziamento Urbinate” “ Rotatoria Borgo Santa Maria”.

Lo studio idrologico-idraulico finalizzato al dimensionamento delle diverse componenti del sistema di drenaggio della piattaforma stradale, è partito dalla stima delle portate drenate fino a raggiungere il dimensionamento idraulico dei diversi elementi di raccolta, convogliamento e recapito.

In accordo con quanto prescritto dagli Enti durante la fase approvativa, nel dimensionamento erano stati utilizzati diversi tempi di ritorno in funzione dell’elemento considerato e soluzioni progettuali che rendessero le nuove opere idraulicamente ed ambientalmente sostenibili. Per la definizione delle portate massime scaricabili nei ricettori finali e per garantire l’invarianza idraulica delle trasformazioni si era fatto riferimento alla D.G.R. Marche n. 53/2014.

La progettazione esecutiva delle risoluzioni delle interferenze idrografiche per i cinque interventi connessi all’ampliamento alla terza corsia dell’Autostrada A14 riguardava lo studio idraulico per la verifica o il dimensionamento dei manufatti di attraversamento dei corsi d’acqua interferiti. In particolare, lo scopo era quello di analizzare le interazioni tra le opere viarie e i corsi d’acqua interessati e valutare l’adeguatezza dei manufatti di attraversamento, esistenti e in progetto, nel rispetto dei franchi di sicurezza rispetto alle diverse opere d’arte in progetto.

Lo studio, eseguito esaminando la normativa e gli strumenti di pianificazione vigenti nella zona di interesse, a scala nazionale, regionale e di bacino attinenti alle problematiche idrologico-idrauliche, comprendeva le analisi idrologiche condotte sui corsi d’acqua di interesse per determinare le portate al colmo di piena da utilizzare nella successiva fase di modellazione idraulica. La modellazione idraulica, eseguita con il software HEC-RAS, ha portato alla definizione dei livelli idrici e delle velocità presenti nei corsi d’acqua. Sono stati inoltre analizzati i fenomeni idrodinamici e morfologici indotti dall’interazione delle opere di attraversamento, esistenti ed in progetto, con gli alvei, con particolare attenzione a fenomeni di tipo erosivo, definendo le tipologie e le dimensioni degli interventi correttivi eventualmente necessari.

Scheda sintetica

Anno: 2018

Luogo: Pesaro

Committente: Spea Engineering S.p.A.