Il Comune di Modena ed Esselunga Spa, attraverso il “Programma straordinario di intervento per la riqualificazione urbana e la sicurezza delle periferie”, hanno sottoscritto una convenzione per l’attuazione di un PUA – Piano Urbanistico Attuativo di iniziativa privata per la rigenerazione di un’area cruciale per Modena: il comparto denominato “Ex Consorzio Agrario”.


La società Ingegneri Riuniti è stata incaricata da Esselunga Spa della progettazione dello schema urbanistico, della redazione dell’Accordo di Pianificazione tra le parti e dell’elaborazione del PUA, da presentare insieme alla relazione di ValSAT – Valutazione della Sostenibilità Ambientale e Territoriale.


Il comparto copre una superficie di circa mq 54.300 e risulta attualmente inedificato e paludoso; l’area è stata nel tempo interessata da progetti mai realizzati e non ha dato vita, finora, ad una condizione di “urbanità” e ad interconnessioni a cui affidare il ruolo di centralità urbana adeguato alla sua ubicazione nell’assetto della città di Modena.

In seguito alla redazione e valutazione di numerosi schemi urbanistici, la soluzione finale soddisfa gli obiettivi del Piano e del suo coerente inserimento nel contesto urbanizzato circostante: le infrastrutture da realizzarsi nel territorio a nord della stazione ferroviaria di Modena attribuiscono al comparto un ruolo insediativo specifico e danno vita ad un luogo centrale con caratteristiche organizzative e funzionali di residenza, terziario, commercio e servizi alla casa e alla persona, offrendo a queste attività condizioni di buona accessibilità e funzionalità.

Quasi 14.000 mq rimarranno dedicati ad attrezzature e servizi di interesse collettivo: verranno realizzati un’arena verde per eventi e spettacoli, un’ampia area ludica per bambini e ragazzi e un vasto parco farà da collegamento ciclo pedonale tra l’area attigua Ex Mercato Bestiame, anch’essa in fase di riqualificazione, e l’uscita a Nord della stazione dei treni. Grazie anche all’intervento di recupero dell’area Manifattura Tabacchi, si costituirà una connessione cardine tra i quartieri a nord della ferrovia e il Centro Storico della città.

Uno tra gli obiettivi principali del progetto è rappresentato dalla realizzazione di un quartiere che aspira ad un’alta qualità urbana: la concentrazione delle aree edificabili in parti ben definite del comparto permette di lasciare a disposizione gli spazi restanti per Servizi di Interesse Collettivo, mentre strade e parcheggi sono stati impostati principalmente sul perimetro dell’area e intorno al fabbricato destinato a medio grande superficie di vendita alimentare. Questa impostazione è sostenuta anche dalla caratterizzazione delle volumetrie articolate principalmente su via Canaletto e a contorno dell’ampio spazio pubblico, ricostituendo un fronte urbano e assicurando un controllo a vantaggio della sicurezza.

Grande attenzione è posta anche alla mobilità sostenibile: la viabilità interna al comparto sarà esclusivamente ciclo pedonale, mentre un articolato sistema di parcheggi interrati e la realizzazione di un parcheggio multipiano da 500 posti auto permetteranno di mantenere la maggior parte dell’area libera dal traffico.

Scheda sintetica

Anno: 2018-2019

Luogo: Modena (MO)

Committente: Esselunga SpA